Tag

, ,

Signori e signore, ora posso dirlo anche io: trovare una buco dove poter stare a Monaco… è un casino!
Certe situazioni finché uno non le vive sulla propria pelle non sa neanche minimamente cosa siano. Facciamo un riassunto di queste settimane. Poche settimane fa decisi di fare un corso di tedesco in terra bavarese, fissandomi come data d’inizio i primi di ottobre. Iniziò così la prima ricerca di appartamenti, camere, buchi in quel di Monaco. Si inviarono le prime richieste, ma tardarono ad arrivare le prime risposte. Tutto tacque fino alla fine di settimana scorsa, nonostante inviai richieste nuove ogni giorno. Magicamente nel fine settimana scorsa arrivarono i primi segni di vita oltralpe. 2 risposte negative dicevano di aver già trovato chi occupava la stanza, altre 2 magicamente davano risposta positiva, l’appartamento era ancora disponibile e se fossi stato ancora interessato non dovevo far altro che contattarlo di nuovo tramite email per avere delucidazioni maggiori. Da quel giorno in poi è stata ancora più frustrante la ricerca. Perché le risposte arrivavano, si, peccato fossero tutti annunci truffa! Western Union, invio chiavi tramite corriere, alla richiesta di visionare l’appartamento di persona dicevano che attualmente erano in Inghilterra, lasciavano l’appartamento per aver trovare lavoro da un altra parte, la casa era stata comprata per il figlio che studiava a Monaco (alla faccia tua, tuo figlio va via a studiare e tu gli COMPRI una casa??) insomma, tutte cose già sentite. Meno male che ero informato di questi giochetti loschi, già il fatto di non poter visionare la casa fa sentire puzza di bruciato lontano chilometri. Son giovine ma non fesso. Al che un po’ di sconforto si è fatto sentire, il tempo stringe sempre più e io non riesco a trovare uno straccio di posto dove stare. Ho fatto appello ai vari studentati ma in certi la lista d’attesa è infinita, troverei un alloggio a corso già concluso, in altri invece devi essere per forza iscritto ad un università. In più, in questo periodo, c’è l’aggravante Oktoberfest che complica le ricerche. Insomma, un bel delirio. Da casa non posso far altro che continuare a mandare richieste su richieste ed attendere un paio di risposte da conoscenti monacensi. Altrimenti dovrò ripiegare, posticipare, il corso successivo inizierebbe il 22 di ottobre, non tanto più in là, il Wiesn sarà concluso, magari avrò più fortuna, altrimenti proverò la tattica dello “sbaraglio” e quel che sarà sarà. Mi rimangono una decina di giorni, poi l’ultimo weekend di settembre sarà a Monaco con i miei amici per tuffarci nella magia dell’Oktober… riuscirò a rimanere lì o dovrò tornare a casa assieme a tutti loro? Come dicevano Timon e Pumbaa “Chi vivrà vedrà!”

Annunci